domenica 22 maggio 2016

Filler Spring 2016, spazio alla fantasia ed alla creatività!

Un assaggio di Filler per chi non l'ha visto, giusto per dare un'idea di chi si può trovare tra gli artisti presenti e dei lavori negli stand.
Inauguriamo subito le pagine di Frammenti di cultura con un esempio di Grime-art, un genere di cui non avevo ancora parlato.

Il raccoglitore con i disegni originali è in basso a destra


Alberto Panegos da Sacile (PN) realizza dei disegni molto colorati e molto Pop che poi stampa in tiratura limitata con la stampante laser. Gli originali sono fatti a pennarello, pennarello a pennino sottile ed evidenziatore, con ogni tipo di penna a feltro in un approccio che lui stesso definisce: "Un po' primordiale". Ogni disegno viene stampato in 5 o 10 esemplari; gli originali mostrano come nasce un lavoro sul foglio.

Alberto Panegos, illustratore, 34 anni e Vlad the Oilman.

Vlad the Oilman è il moderno Dracula, ovvero un petroliere che non succhia sangue, ma petrolio e costruisce il suo impero con la plastica e non poteva mancare una citazione degli "Sgorbions" figurine trash-demenziale di metà anni '80 che erano una parodia dei Garbage Pail Kids di cui Alberto porta ancora vivo il ricordo ed apprezza ancor oggi come espressione dell'epopea della plastica. Dal manichino dalle sembianze femminili, sempre di plastica esce un po' tutto quello che narcotizza la nostra società e diventa l'amate perfetta di Vlad, ma idealmente anche di tutti coloro che costruiscono il loro impero sulla plastica e sullo sfruttamento degli altri. A sinistra, Mickey Rat (rivisitazione underground di Topolino) è un'altra citazione trash dell'illustratore friulano che posiziona questo topo dai denti gialli come osservatore compiaciuto di una realtà poco edificante. 

Alberto ha frequentato il DAMS a Padova, ma la sua vera formazione sul campo l'ha avuta a Berlino, dove ha maturato i tratti del suo stile presso la X-Lab Gallery e la Strychnin Gallery, oppure frequentando locali dove ascoltare musica Rock indipendente, o Punk, come il Knochenbox o spazi aperti a vari tipi di performing arts, come il Katacomben, locali che propongono l'aspetto più underground della capitale tedesca che già di per sé è una realtà che dà parecchio spazio a gruppi ed artisti "sotterranei". Panegos si esprime con uno stile da Grime-art (arte sporca degenerata), anche se lui preferisce parlare di Pop-art; ha fatto varie mostre e musicato alcune performance di Body-art perché si è anche occupato di Harsh Noise. Ha prodotto fanzine, anche se (riporto testualmente le sue parole) "in modo sporadico, ma continuativo"(?).! Ha esposto a Brighton, Parigi, Bologna e Venezia.

Un autoritratto di Alberto Panegos con gli occhi vuoti vaginosi


Paolo Proserpio, 39 anni, Graphic designer

Paolo Proserpio è un grafico che realizza progetti molto interessanti, qui vediamo un manifesto stampato in offset per Sterven Jonger, un collettivo musicale di Milano che ha preso come icona un'immagine di Moira Orfei (prima che morisse) con gli occhi di Alice Cooper. Stampa magliette e poster con la serigrafia.

Un altro progetto grafico di Paolo per un gruppo musicale. Realizzato in serigrafia.

 Tarocchi in cornice dalla Malafamilia di Torino. Paolo, l'artista che idea e realizza le opere, mi ha mostrato un'incredibile serigrafia stampata su una grande foglia secca incorniciata con legni ricavati dai pellet. Prezzo? 230 euro, ma ne sono state fatte soltanto 3. Troppo difficile e laborioso ottenere questo tipo di stampe, chi è interessato lo contatti subito perché mi ha detto che non farà più questo tipo di esperimento. Nel caso contattatemi vi darò il suo numero di telefono.

 Spille e patches personalizzate

Gradoner di Napoli disegna e ritaglia a mano adesivi personalizzati, uno ad uno: per questo c'è chi dice che sia autistico, ma in realtà ho visto fare anche spille e tatuaggi trasferibili (trasferelli) a mano. E molto altro.

Lavoratrici del sesso unitevi!
Una designer bolognese, Padiy, ha illustrato un libro di Giulia Selmi su questo argomento che verrà pubblicato da Bebert in giugno.

Ho visto altre cose interessanti come i disegni calligrafici diventati optical e le magliette serigrafate interamente, sempre con trame optical da Galileo Sirono che utilizza tecniche molto personali.

Lo skateboarding danneggia gravemente te e chi ti sta intorno

Skateboard da collezione in vendita e no da Vanni "Vaps" Soru, illustrator and graphic designer.

La struttura metallica della bowl del Bastard Store

 Qualcuno s'allena sulla skating bowl

Skateboard pronti all'uso



Nessun commento:

Posta un commento