venerdì 24 ottobre 2014

Se fossi un critico

Io cerco di non fare della critica a ciò che fotografo, anche se è inevitabile che traspaia la mia opinione su quanto riproduco in queste pagine; ad ogni modo ogni critica è ben accetta.
Prosegue invece sul Ponte degli Artisti la critica ai critici di Sante Egadi, un personaggio simpatico che spesso azzecca le sue esternazioni strappandoci qualche sorriso, o qualcosa di più.

Se fossi un critico andrei a vedere le mostre

Aggiornamento del 2 novembre 2014
Ieri sono stato con Sante al Ponte degli Artisti per documentare l'affissione di nuovi cartelli ed ho scattato anche una fotografia con il noto motteggiatore sul luogo dei suoi "misfatti", davanti al cartello di cui vi ho già parlato.

L'autore di: Se fossi un critico...

Aggiornamento del 3 maggio 2014

Curriculum Vitae - Mostra personale di Sante Egadi a Magenta (Milano) 
Tensostruttura - Piazza Mercato dal 08/10/2015 al 10/05/2015
ESPOSTA PER LA PRIMA VOLTA AL PUBBLICO CURRICULUM VITAE.
LA SERIE DI COLLAGE REALIZZATA CON LAUREE, DOTTORATI E MASTER STRAPPATI

Nei giorni 8-9-10 MAGGIO 2015 a Magenta verrà presentata per la prima volta al pubblico “Curriculum Vitae”, la serie di collage realizzati da Sante Egadi utilizzando pergamene di titoli di studio ed attestazioni varie.
La mostra Curriculum Vitae consiste nell’esposizione del primo ciclo di opere fatte con titoli di studio. 
La serie vide la luce a Salerno nel dicembre 2012 con la realizzazione del primo esemplare durante l’omonima performance.
Guardate il video della prima performance.
La mostra prevede l’esposizione di una dozzina di opere uniche, di piccole medie dimensioni, realizzate dall’artista negli ultimi due anni.
Alcuni di questi collage sono il frutto di performance svoltesi a Milano e provincia, altri sono il frutto di un lavoro solitario e riservato.
Trait d’union del ciclo è il materiale utilizzato per la sua realizzazione (pergamene rilasciate da diverse scuole ed atenei: Università Bocconi, Università di Salerno, Università di Foggia, Université de Bretagne Occidentale, Università degli Studi della Basilicata).
Le pergamene sono state tagliate, strappate ed incollate, colorate, dipinte e rielaborate.
La mostra vanta alcuni indiscutibili primati in termini di originalità ed autenticità, oltre a quello del costo della realizzazione. 
Opera sempre più attuale, realizzata con il frutto di anni di sacrifici, o meglio, con il loro simbolo. Sacrifici che le famiglie italiane conoscono bene avendo investito con fiducia tutto negli studi, convinti che questa fosse la strada giusta. Uno spaccato amaro e lucido dell’attuale Italia, del peso dato alla cultura, burocrazia e mercato del lavoro.
Sante Egadi (ex Bocconiano, Dottore di Ricerca, Commercialista ed altro. Recordman in fatto di titoli e carte varie) è da pochi anni di ritorno a Milano dove è impegnato nel circuito alternativo dell’arte contemporanea. Definito da “Il Corriere della Sera” il nuovo Jeff Koons e più volte accostato da giornali nazionali a Piero Manzoni e ad altri nomi di rilievo, attualmente svolge anche attività di street artist. Da vari mesi infatti, le sue frasi sono visibili sul Ponte degli Artisti a Porta Genova.
Al link testimonianze dell’attività di street artist. 
La mostra fa sicuramente riflettere sul mondo del lavoro, su quello dell’istruzione della burocrazia, sul valore dei titoli di studio. Si tratta in sostanza di un’opera attualissima che fonda le proprie radici e la propria ispirazione nella profonda conoscenza del “sistema Italia” che Sante Egadi ha potuto conoscere sotto molte vesti.
“Il 2015 per me, artisticamente, rappresenta l’anno zero.” dichiara Egadi “È come se tutto ciò che abbia fatto fino ad ora non esistesse più, anche se si tratta soltanto di una sensazione. La mostra che presenterò in anteprima a Magenta può essere considerata la mia prima vera mostra; per la prima volta esporrò una collezione unitaria di opere. Ho ceduto al linguaggio e questo lo trovo sensazionale. Fino ad ieri ho preferito un approccio timoroso, che evitava qualsiasi tipo di ancoraggio a questa o a quella teoria o a quello stile.”
La mostra è realizzata anche grazie al contributo dei collezionisti: Michele Gazzola, Claudio Nigro, Giuseppe Pagano, Paolo Russomando. Fondamentale l’ospitalità delle Staffette Partigiane di Magenta, infaticabili organizzatori di eventi artistici e dibattiti pubblici con le quali Sante Egadi collabora per la terza edizione consecutiva.

“Curriculum Vitae” La mostra
8-9 e 10 maggio 2015
Orario: 18.00 - 22.00
Tensostruttura Piazza Mercato
Magenta (MI)


Per informazioni e contatti: comunicati.artistici@yahoo.com 
Telefono: 3923338073



Nessun commento:

Posta un commento