sabato 26 settembre 2015

Ganja in the traffic light

Dopo la birra alla canapa, il gelato, l'olio, i cuscini, etc. sono spuntate anche le foglie tipiche dell'erba che rilassa. Nelle luci verdi dei migliori semafori milanesi.

 Luce verde alla marijuana

Di questi tempi ne parla molto anche il primo ministro italiano, può essere che dopo la Svizzera, l'Olanda, la Germania e mezza Europa, anche nella penisola a Sud delle Alpi si stia studiando una liberalizzazione per il consumo dei vegetali fino ad adesso proibiti?

Via Michelangelo Buonarroti angolo piazza Wagner, Milano

In giro per il mondo sono comparsi altri simboli nei semafori, difficile capire chi sia l'ideatore di questa divertente trovata, però potremmo almeno cercare di capire quanto questa installazione possa durare nel tempo.

Il collocamento del messaggio è veramente azzeccato, chi fermo ad incrocio non focalizza la propria attenzione sulla luce verde, o su quella rossa del semaforo? Impossibile non notare quest'efficacissima opera di street-art. L'autore è sconosciuto, ma Tony Graffio ha deciso di premiare questa idea artistico/pubblicitaria con una delle sue preziosissime magliette.
Per il ritiro, contattatemi telefonicamente, o via email, specificando taglia e colore preferito. T. G.

Nota: la trovata è divertente, ma alla guida evitate di assumere sostanze che possano alterare il vostro stato di coscienza e la reattività dei vostri riflessi, medicinali inclusi.

Nessun commento:

Posta un commento