lunedì 13 gennaio 2014

Garage a ore

Via Giovita Scalvini 17. La notte tra S. Silvestro e capodanno, il lato a sud-ovest del palazzo che ospita la guardiola dell'ingresso di un parcheggio coperto è stato colorato con segni curvi, rettilinei  e spezzati che ricordano lo stile già visto sui muri dell'ex-Pulp.
Ho scattato questa fotografia ieri mattina alle ore 7,11 con la Pentax K-01 e lo zoom in dotazione da kit, lo smc Pentax DA L 18-55 f 3,5-5,6 AL di cui ho già brevemente scritto nei post precedenti. Anche da questa immagine scattata a tutta apertura e senza paraluce si può vedere una vignettatura ai bordi abbastanza notevole.
Credo che il custode apra alle 6 del mattino ed infatti si può notare una luce bianco- fredda uscire dal portone sulla sinistra dell'inquadratura, è un dettaglio che conferisce profondità e rende questo scorcio metropolitano un po' più vivo.
Anche per questa fotografia ho usato un mini-stativo Victory che permette di tenere la fotocamera a circa 15 centimetri da terra e proporre prospettive della città da un punto di vista inconsueto, come se si trattasse della visione di un gatto o di un piccolo cane.
La composizione dell'immagine risulta però un po' difficoltosa con una macchina come la K-01 che non ha il visore orientabile; a questa carenza che per me non è grave, in quanto preferisco avere una camera semplice e robusta piuttosto che elementi mobili soggetti ad usura di dei contatti e facile rottura, sopperisco effettuando degli scatti di prova che visiono per poi riaggiustare l'inquadratura a seconda del mio gusto. 

Ingresso garage via Scalvini

Geo appunto: N 45°29'54.924" E 9°10'2.866"

2 commenti:

  1. bella Tony se hai degli scatti di questo e quello del pulp girameli please! bros

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ok, mandami un'email a graffiti.a.milano@gmail.com

      Elimina