mercoledì 29 maggio 2013

Malamanera Squat

In via Bovisasca al numero 65, il 4 luglio del 2003, era stato occupato un grande stabile intorno al quale oggi restano disegni e scritte sbiadite.


65

 65 dettaglio

 Case occupate

 4 luglio 2003

 Nocops

End

Tutte le fotografie sono state riprese con la Pentax K-01 ed il Super Takumar 50mm f 1:1.4
Geo appunto: N 45°30'24.969" E 9°9'35.720"


Aggiornamento del 20 giugno 2013
Oggi ho visto la grande testa da morto e le scimitarre non più incrociate poiché i portone di ferro del Malamanera era finalmente aperto, così mi sono immediatamente avvicinato all'entrata ed ho effettuato qualche scatto per completare l'illustrazione di un sito che mi aveva sempre incuriosito. Sicuramente, sono state già effettuate delle demolizioni, non rimangono tracce dei locali, ma qualche disegno è ancora presente sui muri di cinta perimetrali. Sono in atto dei lavori per le Ferrovie Nord che stanno apportando vario materiale che potrebbe essere il supporto per la stesura di nuovi binari.
Immagini riprese dalle 17.04 alle 17.11 con Pentax K-01 e Super Takumar 28mm f 3.5. Dopo una giornata molto calda, il cielo ha iniziato a diventare grigio. Mi sono allontanato quando stavano per cadere le prime gocce di pioggia.
Sullo sfondo della foto M1 notiamo la torre di un palazzo del 1935 che le sue forme hanno già consegnato all'iconografia dell'architettura del XX secolo. C'è infatti chi parla di tratti tipici del futurismo e di elementi d'art nouveau, qualcuno ne attribuisce la progettazione ad Antonio Sant'Elia, ma personalmente ritengo che più passano gli anni più si tende a creare delle leggende che poco hanno a che spartire con la realtà; da qui nascerebbe la necessità di  documentare con attenzione il patrimonio culturale e storico da parte delle, cosiddette, "istituzioni". E' mia intenzione approfondire la conoscenza e la divulgazione di quanto fa parte della memoria visiva comune e della storia del territorio che si trasmette fondamentalmente attraverso le immagini e parzialmente attraverso le parole.

 M1

 M2

 M3

 M4

 M5

 M6

 M7

 M8

 M9

M10

Nessun commento:

Posta un commento